blog

Sognando Beckham

Abu Hanifah Foundation

Può il calcio riuscire lì dove diplomazia, politica, economia e società falliscono? Difficile dare una risposta, soprattutto da queste colonne, ma l’argomento che affrontiamo ci porta, per forza di cose, a trattare temi che sfiorano lo sport, come strumento d’integrazione, e che ci sfiorano quotidianamente, distraendoci labilmente dalla quotidianità. La nostra storia arriva da Blackburn,

Continua →


Il quarto stato pallonaro

quarto stato

Il quarto stato nel calcio esiste. Non conquista le copertine, non è intervistato, non ha visibilità ma è molto più diffuso di quanto si pensi, perché nessuno se lo immagina com’è stato dipinto dallo studio (https://fifpro.org/images/documents-pdf/2016-fifpro-global-employment-report.pdf) di FIFPro, il sindacato mondiale dei calciatori professionisti, presentato a Londra e pubblicato online. I dati sono il frutto

Continua →


La zampata rosa di Coppino

Franco Chioccioli

«Non mi dava fastidio essere chiamato Coppino, ma l’idea che paragonandomi al Campionissimo si aspettassero le stesse gesta in bicicletta. La somiglianza c’era, anche nel pedalare, ma da giovane pensavo solo a essere me stesso», Franco Chioccioli, nato a Castelfranco di Sopra (Arezzo) il 25 agosto 1959 e vincitore del settantaquattresimo Giro d’Italia. Secondo alcuni

Continua →


L’ultimo gol di Castellani

lapide Carlo Castellani

I gol per la gloria eterna sono stati 61, i gradini per il martirio 186. Erano quelli della cava del campo di concentramento di Mauthausen, in Austria, tagliati col piccone nell’argilla e nella roccia, tenuti da tondelli di legno, diversi in altezza e larghezza, per fiaccare il fisico, lo spirito e l’anima dei deportati. Lì

Continua →


Il sogno di Lorenzo

Lorenzo Burla

Giocare a pallone, in gran parte del mondo, è un’attività quasi naturale per milioni di bambini, che sognano di farlo ai massimi livelli, sino a conquistare la maglia della Nazionale. Un sogno innocente e potente al tempo stesso, generatore di grandi motivazioni, personali e sportive, bello e immaginifico come un aquilone, rincorrendo il quale si

Continua →


Le ragazze di Za’atari

Mesut Özil

Za’atari (o Zaatari) è un campo profughi giordano al confine con la Siria. Una città di 82.000 persone, il 54 per cento bambini e bambine, con scuole, un mercato e tutti i problemi di un campo profughi che in poco tempo è cresciuto a dismisura. L’approvvigionamento dell’acqua, il cibo, il rispetto dei diritti umani e

Continua →


Lodovini, un record è per sempre

Andrea Lodovini

Se fosse letteratura, sarebbe un misto tra Raymond Chandler e Yukio Mishima. Se fosse politica tra Ernesto Che Guevara e Malcom X. Se fosse un record d’imbattibilità sarebbe Andrea Lodovini da Subbiano, che con i suoi 2.243 minuti è il recordman mondiale, entrato nel Guinness World Record il 24 aprile 1988, dopo che il 6

Continua →


Hopeball, un pallone chiamato speranza

Hopeball

«“Cos’è che fa dell’uomo un uomo?”, si chiese una volta un mio amico. Forse le sue origini? Il modo in cui nasce alla vita? Io non lo credo. Sono le scelte che fa. Non come inizia le cose, ma come decide di finirle». Le scelte fatte da Gian Marco Duina, milanese di ventidue anni, l’hanno

Continua →


Gli InSuperAbili

InSuperAbili

Un sogno per volare oltre le barriere. Un sogno iniziato per caso che oggi fa di InSuperAbili Onlus un progetto d’avanguardia in Italia nel rapporto sport-disabilità. Il calcio porta con sé lo scontro, la competizione sfrenata, la voglia di vincere a ogni costo, eppure quello stare insieme, cercando di superarsi e superare può assumere un

Continua →


Dream and Goal

Miriam Peruzzi

Sogna e segna, segna e sogna. Un gioco di parole che Miriam Peruzzi, 33 anni, ha trasformato in realtà con la società di cui è presidente e direttore scouting, con due sedi: una in Gambia, l’altra in Benin. «Dream & Goal» attraverso la creazione di vere e proprie accademie cercherà di promuovere e sviluppare il

Continua →